Faccia a faccia con lo smartphone

Si calcola che in Italia spendiamo in media 2 ore ogni giorno faccia a faccia col telefonino e che lo controlliamo (che sia spento o meno!) circa 9 miliardi di volte in 24 ore. Sarà vero?

Fatto sta che lo usiamo come babysitter, come sveglia, come calendario, come memo per gli appuntamenti, come passatempo, come torcia, calcolatrice, ufficio informazioni, per fare la spesa, per sapere che tempo fa, per l’orario del prossimo treno, per emettere un bonifico, per scannerizzare un documento e ancora e ancora.

Ecco che arrivano due app che ci permettono di usarlo anche per curare la pelle, non ci credete?

Provate ad installare TroveSkin o Imagine, entrambe sono applicazioni gratuite.

TroveSkin è un “coach” per la pelle, che vi aiuterà a capire se i prodotti che utilizzate abitualmente vanno bene per voi e, in caso contrario, a scoprire quelli che fanno al caso vostro. Come avere un consulente di bellezza a portata di mano costantemente. Come funziona?

Basterà farsi un selfie e poi lasciarsi guidare dalla consulenza virtuale.

TroveSkin effettua gratuitamente un’analisi della vostra pelle, individuando pori, rughe, macchie e segni del viso e assegnando un punteggio a ciascuno di questi elementi. Formula quindi un programma personalizzato e vi consiglia i prodotti da utilizzare. Consultandolo regolarmente potrete verificare i vostri progressi giorno per giorno, effettuando un confronto tra prima e dopo. Facile, no?

Inoltre, aderendo al programma dedicato, potete accumulare punti che si tradurranno in sconti sui prodotti di bellezza consigliati.

Elaborato da un gruppo di scienziati danesi che fa capo a LEO Pharma, Imagine entra nello specifico delle patologie della pelle.

Si può utilizzare quindi per fotografare qualsiasi parte del corpo affetta da psoriasi, eczemi o altre patologie, croniche o acute.

Oltre ad effettuare un analisi della pelle, registra il ciclo della malattia dal suo insorgere e per tutto il suo sviluppo, aiutando a percepire i meccanismi di causa-effetto rispetto alle abitudini di vita, esposizioni ambientali, alimentazione e così via.

Imagine aiuta a rimanere motivati per tutto il periodo della terapia, a misurare gli effetti dei cambiamenti di stile di vita sulla pelle e a registrare le condizioni fisiche per poterle meglio documentare al proprio medico curante. Infatti questa applicazione non prescrive una cura, ma offre mezzi altamente tecnologici e user friendly per meglio seguire l’andamento della terapia e quindi i progressi della malattia.

Imagine si propone inoltre un ruolo scientifico sociale, in quanto le foto, opportunamente rese anonime, serviranno come database scientifico per lo studio delle malattie dermatologiche.

 

A cura di: Brunella Bittini