Nuove tendenze per l’arredamento: il bambù

Chi ha avuto il coraggio di investire nel bambù una ventina di anni fa ci ha visto giusto.

Grazie alla crescente richiesta di materiali naturali per la salvaguardia della nostra salute e dell’ambiente, negli ultimi anni il bambù si è fatto strada come materiale alternativo al legno nella realizzazione di mobili, oggetti e complementi per l’arredamento outdoor e indoor.

Non più limitato a quegli elementi decorativi e mobili etnici in voga negli anni ’70 e ’80, il bambù ha assunto il ruolo di vero e proprio materiale da costruzione e presenta numerosi vantaggi rispetto al legno.

Il bambù è buono per l’ambiente

Quali sono i benefici della pianta di bambù per l’ambiente?

  • ha un elevato potere di assorbire anidride carbonica
  • contrasta l’inquinamento atmosferico e del suolo
  • mantiene pulite le acque dei fiumi e dei laghi dai rifiuti organici
  • ha la caratteristica di trattenere l’acqua e quindi scongiura il pericolo di ingrossamenti dei fiumi causati da forti piogge
  • aiuta a prevenire le frane grazie alle sue radici molto fitte

Questi fattori di ecosostenibilità vanno considerati in termini assoluti. Chiaro che se importiamo il bambù dai principali paesi produttori quali la Cina, il Vietnam, India e America Latina dovremmo sottrarre ai benefici tutti i fattori negativi legati allo sfruttamento del lavoro e i costi e inquinamento legati ai trasporti. Per fortuna la coltivazione di questa pianta affascinante sta avanzando anche nel nostro paese, e sicuramente il clima ahimè aiuta!

Impieghi del bambù nell’industria dell’arredamento

Questo materiale è diventato molto ricercato per l’edilizia e la carpenteria, e per la realizzazione non solo di tettoie o recinti, ma anche di bellissimi pavimenti, mobili, arredo bagno e complementi d’arredo di design non necessariamente etnico.

I vantaggi del bambù rispetto al legno

Il bambù viene scelto per la sua bellezza e il suo fascino esotico, ma anche per le sue caratteristiche che in alcuni casi lo rendono preferibile al tradizionale legno. Quali sono i vantaggi del bambù rispetto al legno?

  • è resistente, ma allo stesso tempo flessibile
  • cresce molto velocemente; mentre un pino ci mette dai 40 ai 100 anni per crescere, una canna di bambù arriva a maturazione in 3 anni, dopo gli iniziali 10 anni necessari per l’avviamento della piantagione.
  • non si imbarca in caso di umidità
  • resiste agli incendi nella parte verde e anche se bruciato si rigenera comunque molto più velocemente rispetto al legno
A cura di: Brunella Bittini